Un approccio bio-psico-sociale alla famiglia del paziente con

Charcot Marie Tooth

e altre patologie croniche.

La diagnosi di malattia cronica ha un forte impatto non solo su chi ne è affetto ma sul suo intero contesto-relazione, in particolare su quello familiare. A sua volta, la gestione della malattia da parte della famiglia condiziona fortemente colui che della suddetta malattia è il portatore. All’interno del nucleo familiare possono essere messi in atto diversi atteggiamenti per fronteggiare la patologia, da quelli evitanti a quelli iperprotettivi… ma ne esiste uno che può essere considerato ideale? Attraverso un’analisi di stampo sistemico, lo studio di alcuni casi clinici e il fondamentale passaggio dal Sostare al So Stare, Paola Gargiulo Maffei propone un nuovo approccio, che parte dall’accettazione della diagnosi da parte del paziente e dei suoi congiunti e arriva alla comprensione del fatto che la patologia non è e non deve essere totalizzante: la persona, dunque, molto prima della malattia.

Vai alla presentazione del libro