Consulenza Psicologica e percorsi psicoterapeutici per l'individuo, la coppia, la famiglia. 

Psicoterapia ad orientamento sistemico relazionale
Consulenza - Aiuto - Benessere


apprendimento-1170x630jpg                                           

I D.S.A. o Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono Disturbi
(e non malattie), cioè alterazioni neurobiologiche di specifiche funzioni.
Si dicono Specifici perchè non riguardano l’intelligenza generale ma specifiche abilità di Apprendimento, come la lettura, la scrittura e il calcolo.

Gli studi sui disturbi specifici dell’apprendimento sono piuttosto recenti.
Fino ad una decina di anni fa, i bambini che manifestavano difficoltà scolastiche venivano etichettati come svogliati, poco portati alla scuola, più adatti ad essere inseriti il più presto possibile nel mondo del lavoro.

Dai successivi studi sulla psicologia dell’educazione e sulle learning disabilities è emersa la ricorrenza di profili di bambini con disturbi che erano limitati alla sfera degli apprendimenti scolastici, non banali e nè tantomeno trascurabili.
In Italia le learning disabilities presero il nome di Disturbi dell’Apprendimento e si concentrarono su due criteri fondamentali:
  1. discrepanza: prestazioni significativamente inferiori a quelle che ci si aspetterebbero da bambini di pari età e pari condizioni; 
  2. esclusione: assenza di patologie organiche (es. deficit visivo o uditivo) o psicologiche (es. ritardo mentale) o sociale (es. educazione fortemente carente o inadeguata). 
I D.S.A. sono piuttosto rilevanti dal punto di vista epidemiologico; sembra che ci sia una prevalenza di circa il 10% della popolazione scolastica e sono più frequenti nei maschi.
Al gruppo dei D.S.A. appartengono:
– il disturbo della lettura (dislessia)
– il disturbo del calcolo (discalculia)
– il disturbo dell’espressione scritta (disgrafia e disortografia)

La legge 170 del 2010 tutela il diritto allo studio dei bambini con D.S.A. perseguendo le seguenti finalità:

  1. garantire il diritto all’istruzione; 
  2. favorire il successo scolastico, anche attraverso misure didattiche di supporto, garantire una formazione adeguata e promuovere lo sviluppo delle potenzialità; 
  3. ridurre i disagi relazionali ed emozionali; 
  4. adottare forme di verifica e di valutazione adeguate alle necessità formative degli studenti; 
  5. preparare gli insegnanti e sensibilizzare i genitori nei confronti delle problematiche legate ai DSA; 
  6. favorire la diagnosi precoce e percorsi didattici riabilitativi;
  7. incrementare la comunicazione e la collaborazione tra famiglia, scuola e servizi sanitari durante il percorso di istruzione e di formazione; 
  8. assicurare eguali opportunità di sviluppo delle capacità in ambito sociale e professionale.
Gli studenti con diagnosi di DSA hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione e negli studi universitari.

Agli studenti con DSA le istituzioni scolastiche devono garantire:

  1. l’uso di una didattica individualizzata e personalizzata, con forme efficaci e flessibili di lavoro scolastico che tengano conto anche di caratteristiche peculiari dei soggetti, quali il bilinguismo, adottando una metodologia e una strategia educativa adeguate; 
  2. l’introduzione di strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini della qualità dei concetti da apprendere; 
  3. per l’insegnamento delle lingue straniere, l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento, prevedendo anche, ove risulti utile, la possibilità dell’esonero.
Agli studenti con DSA sono garantite, durante il percorso di istruzione e di formazione scolastica e universitaria, adeguate forme di verifica e di valutazione, anche per quanto concerne gli esami di Stato e di ammissione all’università nonché gli esami universitari.

La legge 170 prevede che la diagnosi di DSA possa essere effettuata nell’ambito dei trattamenti specialistici già assicurati dal Servizio Sanitario Nazionale, o presso specialisti e/o strutture accreditate.



docpng


einstein1png



prova1smallpng supportopersonapng

coppiasmalljpg supportocoppiapng

provafamigliapng supportofamigliapng

provaskypepng consulenzeskypepng